immagine-sito-responsive_logo

Prestazioni Mediche

LCO-Diagnosi-e-radiologia

Le moderne tecnologie di LCO – Le Cliniche Odontoiatriche permettono di supportare il medico nell’effettuare delle diagnosi complete e accurate. Le indagini radiologiche intraorali ed extraorali rivestono un ruolo chiave in ogni disciplina dell’odontoiatria. Grazie alle radiografie è possibile identificare con precisione l’anatomia delle ossa e dei denti e l’eventuale presenza di patologie per una diagnosi precoce e una migliore pianificazione del trattamento. L’importanza del valore diagnostico delle radiografie richiede che queste siano effettuate con la tecnica più appropriata e avanzata. La radiologia digitale permette, a fronte di un bassissimo dosaggio di raggi x, di effettuare esami di eccellente qualità e valore diagnostico, quali Full Endorali, Ortopanoramiche, Telecranio e Tac Cone Beam. La Tac Cone Beam dà una ricostruzione tridimensionale praticamente perfetta delle strutture ossee e dentali.

Grazie alla dotazione di macchinari radiologici all’interno di ogni struttura, il paziente ha la possibilità di effettuare l’intero ciclo di cura, dalla diagnosi al trattamento finale.

LCO - Prevenzione-e-Igiene-Orale

L’igiene consiste nel trattamento di rimozione di placca e tartaro. In particolare, l’igiene orale professionale comprende:

  • ablazione del tartaro: rimozione del tartaro sopra-gengivale
  • levigatura radicolare: rimozione del tartaro sotto-gengivale
  • polish: lucidatura delle superfici dentarie mediante pasta da profilassi e prophy jet (trattamento con getto di bicarbonato a pressione).

Le «regole d’oro» di una corretta prevenzione per tenere in salute i denti e la bocca sono:

  • Effettuare la visita dallo Specialista LCO e seguire il protocollo di igiene suggerito
  • Lavarsi i denti seguendo le indicazioni dell’Igienista
  • Usare il filo interdentale
  • Non fumare
  • Seguire una corretta alimentazione

Rivolgersi al medico nel caso di

  • Prevenire l’insorgenza e il peggioramento della carie e della parodontite
  • Permettere il riconoscimento per tempo delle patologie delle mucose orali
  • Migliorare la salute e l’igiene della bocca

Endodonzia-e-Conservativa

L’endodonzia si occupa della patologia della polpa dentale e del tessuto nervoso all’interno del dente. Il trattamento endodontico consiste nella rimozione del tessuto nervoso, sia a livello della corona, sia a livello delle radici e nella sostituzione del tessuto rimosso con una ricostruzione permanente in guttaperca e cemento canalare, previa adeguata sagomatura dei canali radicolari. La Conservativa è la branca dell’Odontoiatria che si occupa della restaurazione di denti che presentano, conseguentemente a carie o traumi, lesioni dello smalto e distruzione di vario grado della corona dentale. Nel caso di piccole o medie lesioni si applica il metodo diretto, che consiste nella preparazione della cavità del dente e nella conseguente ricostruzione. Nel caso di lesioni più gravi si procede con la tecnica indiretta, che consiste nell’applicazione di una protesi nella cavità orale.

Rivolgersi al medico nel caso di

  • Sensibilità dei denti al caldo e al freddo
  • Ascesso – Dolore acuto ai denti
  • Gonfiore – Fistola
  • Dolore nella masticazione
  • Dente rotto

Chirurgia-Parodontale

La chirurgia parodontale consiste nella prevenzione e diagnosi delle malattie dei tessuti parodontali. La malattia parodontale, conosciuta un tempo come “Piorrea”, coinvolge i tessuti (molli e duri) di sostegno del dente ed è causata dalla presenza di placca batterica e tartaro nella bocca. La malattia si manifesta principalmente attraverso:

  • Arrossamento e sanguinamento gengivale
  • Riassorbimento osseo
  • Mobilità del dente stesso

Dopo la visita dello Specialista LCO, interviene l’Igienista che riduce la carica batterica, dovuta alla placca o al tartaro, attraverso tecniche di Scaling o di Root Planing (Levigatura Radicolare).

Quando la malattia è in fase avanzata, il Parodontologo può intervenire con tecniche chirurgiche (es. terapie rigenerative).

Rivolgersi al medico nel caso di

  • Dolore gengivale, sanguinamento e fuoriuscita di pus
  • Tasche parodontali
  • Recessione gengivale (gengiva retratta e “dente più lungo”)
  • Mobilità e migrazione dei denti
  • Alito cattivo

Chirurgia-Implantare-e-Protesi

L’implantologia è quella branca della chirurgia odontoiatrica che si prefigge lo scopo di sostituire le radici dei denti andate perdute, attraverso l’utilizzo di viti di titanio che vengono inserite nell’osso mandibolare o mascellare. Le tecniche chirurgiche usate in LCO hanno reso l’intervento indolore e consentono la piena restituzione della funzionalità e dell’estetica. L’inserimento di un impianto preserva l’osso dal processo di atrofia al quale andrebbe incontro se non stimolato dalla masticazione. L’impianto dentale si compone di tre parti:

  • Una piccola vite di titanio che si inserisce nell’osso della mandibola.
  • Un pilastro di ceramica o titanio che assicura una connessione salda tra l’impianto e la corona.
  • La corona che viene applicata al di sopra del pilastro, completando il lavoro del dentista.

Non esiste un vero rischio di “rigetto” nella terapia implantare in quanto il titanio è un metallo definito “biocompatibile” non in grado di suscitare reazione immunitaria. Esiste, invece, il rischio di “non pieno raggiungimento dell’osteointegrazione”: anziché tessuto osseo si forma attorno all’impianto un tessuto fibroso non adatto a sostenere i carichi. La non piena osteointegrazione si può verificare per un movimento inadeguato della vite o per un’infezione dell’area impiantata.

La protesi dentale è un sostituto artificiale dei denti naturali. Viene applicata in caso di edentulia parziale o totale, o per correggere difetti estetici di forma, posizione e colore dei denti, o, in alcuni casi, per riabilitare un’occlusione che presenti disfunzioni o patologie.

Le protesi possono essere:

Fisse
Ponti di più elementi o corone singole che vengono cementati ai denti e non sono più rimovibili dal paziente e possono essere in metallo ceramica o in ceramica senza metallo («metal free»). Entrambe queste tipologie di protesi fisse possono essere applicate su denti naturali o su impianti.

ALL ON 4/6, è una protesi intera fissata su 4-6 impianti: vengono inseriti perni di titanio direttamente nell’osso su cui saranno montate le protesi dell’intera arcata dentaria inferiore o superiore. La radiologia 3D e la tecnologia avanzata di LCO permettono una progettazione dei casi computer-guidata e interventi minimamente invasivi. Veri e propri denti fissi definitivi, che, da subito, permettono al paziente di masticare e riprendere tutte le normali attività.  Intervento semplice e indolore, svolto nell’arco di una sola giornata. Riabilitazione Implanto-protesica della bocca funzionale ed esteticamente perfetta. Riacquisto immediato della funzione masticatoria, in una sola seduta.

I vantaggi di ’ALL ON 4’ – ‘ALL ON 6’
Eliminazione del disagio e dell’insicurezza delle protesi mobili (es. no paste adesive).
Costi inferiori rispetto alle metodologie tradizionali.

Un impianto dentale può sostituire un dente singolo, più denti o l’intera arcata.

  • Il comfort e la funzionalità dell’impianto sarà come quella dei denti naturali
  • Gli impianti dentali eliminano il disagio e l’insicurezza delle protesi mobili (es. spostamenti)
  • Gli impianti dentali spesso eliminano la necessità di modificare i denti sani
  • La masticazione è paragonabile a quella dei denti naturali

Mobili
Protesi che il paziente può, e deve, rimuovere dalla bocca per la pulizia e possono essere parziali in resina, totali in resina o scheletrate.

Combinate
Composte in parte da protesi fissa e in parte da protesi mobile, strettamente collegate tra loro, con sistemi di attacchi di precisione.

Rivolgersi al medico nel caso di

  • Perdita di uno o più denti (problema estetico, masticatorio e digestivo)
  • Fastidio nella gestione quotidiana della protesi mobile totale (la dentiera)

Estetica-Dentale

L’estetica dentale. oltre a soddisfare i requisiti di funzionalità, si occupa in particolare dell’aspetto della bocca, curando tutte le imperfezioni dentali anti-estetiche. I professionisti di LCO sono in grado di migliorare l’estetica del sorriso utilizzando differenti tecniche, a secondo delle necessità, con una minima invasività ed il massimo risultato.

  • Faccette dentali (gusci sottilissimi di ceramica, vera e propria soluzione protesica molto conservativa).
  • Intarsi estetici (restauri cementati sulla parte masticatoria di un dente premolare o molare).
  • Sbiancamento Professionale (attraverso agenti sbiancanti che penetrano nello smalto e nella dentina).
  • Il Gummy Smile, o Sorriso Gengivale, è l’eccessiva esposizione delle gengive durante il sorriso.

Il Dentista può curare questa patologia ed intervenire fino al ripristino della normalità, anche attraverso interventi di plastica gengivale.

Rivolgersi al medico nei seguenti casi

  • Il tuo sorriso non ti piace
  • I tuoi denti non sono abbastanza bianchi
  • Hai un “Gummy Smile” (il Sorriso Gengivale)

Ortodonzia

L’ortodonzia è quella branca dell’Odontoiatria che studia e risolve le malocclusioni e i «denti storti» sia nel bambino che nell’adulto. I denti sporgenti, i denti affollati, la presenza di spazi, il morso profondo, coperto o crociato rappresentano alcune delle tante malocclusioni che possono e devono essere curate con l’ortodonzia, in quanto espressioni di una situazione alterata.

L’ortodonzia riguarda il trattamento delle anomalie di posizione e di sviluppo dei denti e delle ossa mascellari e mandibolari. Il Professionista LCO mira a prevenire l’insorgere o l’aggravarsi delle patologie attraverso:

  • Terapie “meccaniche”, con l’applicazione di apparecchi di tipo fisso, mobile o combinato.
  • Terapie chirurgiche (ove necessarie), estraendo i denti che ostacolano l’allineamento e l’articolazione degli altri denti.

Rivolgersi al medico nel caso di

  • Denti storti
  • Malocclusione
  • Denti sporgenti
  • “Denti affollati”
  • “Presenza di spazi”
  • “Morso inverso”
  • Deglutizione atipica

pedodonzia

La pedodonzia è il ramo dell’odontoiatria generale preposto alla cura dei denti e del cavo orale nei bambini. E’ in particolare rivolta a prevenire l’insorgere di lesioni cariose dei denti da latte e a intercettare in tempo eventuali malocclusioni. All’interno della pedodonzia rientra l’ortodonzia pediatrica che è il ramo dell’ortodonzia che si occupa delle anomalie della posizione dei denti nei bambini. L’educazione all’igiene orale nei bambini contempla una visita periodica dal dentista, la prima consigliata in genere tra i 4 e i 6 anni, per controllare se va tutto bene, ma soprattutto per far prendere familiarità al bambino con la cura dei denti.

  • Lavare i denti almeno due volte al giorno (sempre mattino e sera prima di dormire)
  • Scegliere uno spazzolino con testina piccola e filamenti delicati
  • Applicare una piccola quantità di dentifricio al fluoro sullo spazzolino
  • Pulire all’interno, all’esterno e la superficie masticatoria dei denti
  • Spazzolare sempre nello stesso ordine, con leggera pressione e con movimenti circolari.
  • Posizionare le setole lungo i denti e la linea gengivale ad un’inclinazione di 45°.

Le sigillature vengono effettuate sui molari permanenti che erompono all’età di 6 anni per proteggerli efficacemente dalla carie. Con una procedura semplice e assolutamente indolore, il sigillante, una resina fluida fotoindurente, viene applicata nei solchi dei molari e impedisce alla placca batterica di penetrarvi.

Questo tipo di protezione può durare anche per diversi anni e può essere adottato anche sui denti permanenti (molari e premolari) che eromperanno successivamente.

Gnatologia-e-Posturologia

La gnatologia è una branca dell’Odontoiatria che studia la fisiologia, la patologia e le funzioni della mandibola (masticazione, deglutizione, fonazione e postura). La gnatologia studia i rapporti tra i mascellari, i denti, le due articolazioni temporo-mandibolari, i muscoli che muovono i mascellari e il sistema nervoso che comanda quei muscoli, compresa la lingua. I principali problemi causati da disturbi temporo-mandibolari sono cefalea, dolori facciali, blocchi della mandibola, otalgie e vertigini.

Il protrarsi di sintomatologie disfunzionali a carico delle articolazioni temporo-mandibolari provoca il diffondersi delle patologie a livello della colonna vertebrale con interessamento quindi della postura.

Una corretta impostazione di analisi e cura per le patologie della mandibola (e gli altri disturbi collegati) si basa su:

  • Analisi Gnatologica
  • Kinesiografia
  • Indagine Occlusale
  • Terapia funzionale con placche di svincolo

 

Rivolgersi al medico nel caso di

  • Dolori articolazione temporo-mandibolari
  • Mal di testa
  • Rumori nella masticazione
  • Difficoltà a trovare la posizione di chiusura della bocca
  • Disturbi cervicali e mal di schiena
  • Difficoltà nella deglutizione

Antiaging-per-il-viso

Pelle arida e ispessita, macchie scure e rughe profonde sono inconfondibili tracce rivelatrici degli anni che avanzano. Le fasi dell’invecchiamento cutaneo

  • Pelle liscia e luminosa
  • Rughe contorno occhi
  • Rughe contorno fronte e labbra
  • Rughe intensificate. Contorno non definito del viso. Macchie scure

L’Anti-Aging è un settore della medicina estetica in costante evoluzione, focalizzato sulla prevenzione e sul trattamento dei danni causati dall’invecchiamento cutaneo.

I trattamenti

  • Filler Acido ialuronico
  • Peeling medico e Peeling estetico
  • Biostimolazione Cutanea e Bioristrutturazione
  • Ossigeno Iperbarico
  • Radiofrequenza medica

Rivolgersi al medico nel caso di

  • Perdita di elasticità e di tonicità della pelle
  • Pelle secca
  • Rughe di espressione
  • Rughe di invecchiamento
le-perstazionibn